Forex: l’euro sale grazie a Pmi tedesco

PMI GERMANIA

Il settore manifatturiero tedesco è in salita, con un dato al di sopra delle attese degli analisti finanziari. Invece l’euro ha tentato di allontanarsi per un breve periodo dai supporti momentanei. Solo poche ore fa hanno comunicato il dato riguardante l’andamento del settore manifatturiero in Germania, durante il mese di Ottobre.

Il valore economico risultato, ha mostrato un risultato in via di sviluppo, e migliore rispetto alle attese degli esperti finanziari. Di fatti l’indice Pmi manifatturiero della germania ha avuto una notevole crescita ad Ottobre, ovvero di 51,8 punti, rispetto ai 49,9 punti che si erano riscontrati precedentemente.

Tuttavia il mercato finanziario non era alquanto fiducioso sul rilancio del settore, pronosticando un deprezzamento a 49,5 punti. Per di più, durante la mattinata del 23 Ottobre la Francia è rimasta delusa nuovamente, poiché l’indice manifatturiero di Ottobre è diminuito di molto, arrivando a 47,3 punti rispetto ai 48,8 precedenti.

Gli analisti si aspettavano pertanto un dato in diminuzione, tuttavia solo fino a 48,5 punti. Ma, dobbiamo ricordare che per tale indice i valori che sono al di sopra dei 50 punti, denotano una fase di ampliamento economico, invece i punti inferiori ai 50 punti indicano uno scenario di restringimento economico. Quanto alla Germania, possiamo affermare che, questa ha contrariato l’indice Pmi dei servizi. Di fatti, ad Ottobre, vi è stata una “brusca frenata” a 54,8 punti dai 55,7 punti dell’osservazione precedente che era di 55,4 punti.

Gli esperti avevano pronosticato un calo dell’indice fino a 55 punti. Alle ore 10:00 è stato anche comunicato il dato preliminare sull’indice Pmi manufatti ero dell’intero complesso delle nazioni appartenenti alla UE. Invece sul mercato Forex l’euro ha stimato il rimbalzo del settore manifatturiero tedesco ed ha avuto un momentaneo allontanamento dall’area di supporto, che era di circa 1,2620 dollari. Dopo il dato della Germania, il cambio EUR/USD ha avuto un apprezzamento fino a 1,2650. Tuttavia, se ci dovesse essere un deprezzamento al di sotto dell’1,26, il successivo obiettivo posto a 1,25 sarebbe acquistabile senza problemi. Nel frattempo, le borse europee sono poste in un’area non positiva e gli spread sono in aumento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...